Endometriosi-La malattia non riconosciuta

L’endometriosi è un comune tumore benigno ma spesso doloroso,è una malattia cronica nelle donne. La durata media della diagnosi(durata dalla prima visita per sintomi specifici alla diagnosi giusta) è di 10 anni. In questo intervallo di tempo circa il 50 per cento delle donne sono state visitate da cinque o più medici. (3) Spesso il dolore pelvico, il dolore durante i rapporti,i problemi con la minzione o durante l´evacuazione del retto o l’ infertilità non vengono subito   associati con l’ endometriosi.

E’ importante per le donne affette da endometriosi avere una diagnosi rapida ed un’immediata terapia. In qualità di specialista in ginecologia e chirurgia, ho anche la qualifica tecnica per l’attuazione  di procedure chirurgiche complesse necessarie. Ho le competenze per affrontare i problemi dell’infertilità dovuti all’endometriosi e accompagnare le pazienti fino al parto.

Che cosa è esattamente l’endometriosi

E’ la mucosa dell’utero (endometrio), che si sposta al di fuori della cavità uterina. Normalmente, l´endometrio cambia in base  al ciclo. Invece, nel caso di endometriosi, l’endometrio reagendo nel basso addome o nella zona pelvica ai cambiamenti ormonali, causa un’infiammazione locale, che da origine a dolore di variabile gravità. Spesso, le ovaie sono coinvolte e  si possono riscontrare cisti con l’ ecografica (cisti cioccolato). Inoltre, la muscolatura dell´utero può subire danni. E’ possibile la diffusione alla vescica, all’intestino, alle tube falloppiane e alle pareti della vagina. Molto raramente, l’endometriosi si manifesta nei polmoni o nel cervello. Più tempo dura l’endometriosi  , più profondamente si  infiltra nel tessuto circostante  Quindi i dolori crescono durante il corso della malattia. Proprio per questo motivo, la diagnosi precoce per via laparoscopica (laparoscopia) è utile nei casi di sospetta endometriosi.

Frequenza

Nel circa il 4-12% delle donne si sviluppa  tra la pubertà e la menopausa . La prevalenza la percentuale varia a seconda della situazione clinica.   Dal 40 al 60% si manifesta nelle donne con dolore mestruale;il 30% nelle donne con dolore pelvico e dal 20 al 30% nelle donne con infertilità

 Nei i parenti di primo grado (madri, sorelle) delle pazienti endometriosi, la malattia si  manifesta con una prevalenza del 6,9%.

Causa

Ci sono fondamentalmente quattro teorie sulla sua origine:

1) La teoria  del trapianto di Sampson afferma che le cellule del rivestimento uterino durante il ciclo mestruale dall’utero vanno avanti attraverso le tube nella cavità addominale. Questo è  possibile  anche attraverso i vasi sanguigni e linfatici, così come negli interventi chirurgici sull’utero. Insomma, c’è diffusione di cellule.

2) La teoria della metaplasia celomatica di Meyer  afferma che l’endometriosi deriva da cellule embrionali residue. In sintesi, quindi, deriva di nuovo da cellule pluripotente.

3) La teoria di induzione è una combinazione di trapianto e di metaplasia.

4) La teoria di Leyendecker  riguarda l’endometriosi nel muscolo uterino (adenomiosi).  Le pazienti affette, infatti, presentano un’iperperistalsi (un aumento delle contrazioni uterine), che può causare dei piccoli traumi con successivo sviluppo dell’adenomiosi e dell’endometriosi pelvica.
Le cause di questa alterazione dell’archimetria non sono ancora state chiarite;  in diversi studi è evidente come questo sia legato al livello di estrogeni circolante.

Nessuna di queste teorie può ancora spiegare il quadro complesso dell’ endometriosi. Piuttosto è utile accettare un approccio multimodale partendo dalle teorie precedentemente illustrate.

Trattamento

Poiché non vi è alcuna spiegazione certa per l’origine dell’endometriosi e le strutture diagnostiche sono limitate ,per lo più non rimane alternativa che l’intervento chirurgico. Cerco soprattutto di usare tecniche chirurgiche mini invasive per conservare integri tutti gli organi nelle donne che desiderano  avere figli  Nella maggior parte dei casi, l’operazione viene eseguita nel corso di una laparoscopia. Lo scopo della chirurgia deve essere sempre di agire senza dolore e di rispettare e salvaguardare  il desiderio di essere in grado di avere bambini  .

Letteratura

1) Fritz Nagele: Endometriosi – Un dolore sottovalutata? J Psychother Endokrinol 3 (2009), 45-46. (PDF, 242 kB)

2) A. E. Schindler, P.-A. Regidor, In: JW DUDENHAUSEN: ginecologia e ostetricia. Walter de Gruyter, 2002.

3) S. Dogan, S. Djalali, A. Agic, K. Diedrich, D. Hornung: La diagnosi di endometriosi: nuovi test del sangue periferico. J Psychother Endokrinol 2 (2008), 14-17, (PDF, 263 kB) G.

4) Leyendecker, L. Wildt, centro commerciale G.: uterino attività peristaltica e lo sviluppo di endometriosi. Ann NY Acad Sci 1034 (2004), 338) documento PDF, 885 kB)

5) Jörg Keckstein, Gernot Hudelist, Gerald Rauter, Uwe Ulrich: ricerca endometriosi Update. Nuovi concetti – nuovi metodi. ostetricia, ginecologia + 2 (2010), 22-25, PDF, 363 kB)

6) Oehmke F, F Suwandinata, Deisting C, H Tinneberg: base di dati per l’endometriosi, ginecologia, 2007, 40:521-526